sabato 21 marzo 2015

SAVE.OUR.SOULS.

...eravamo bambini. La nostra occupazione preferita era scoprire, esplorare, sperimentare, esperire.
...crescendo, i giochi erano il momento prezioso dopo le mattine a scuola, dopo le ore pomeridiane dello studio...e continuavamo a scoprire, dopo lo studio, con qualche consapevolezza in più, continuavamo ad esplorare e cominciavamo ad esplorarci, sperimentare e sperimentarci...l'esperienza passava dai libri al contatto con gli altri...e guardavamo le nostre passioni formarsi, ingrandirsi, accendersi...dare vita alla parte più vera dietro la nostra personalità...
...questo dovremmo continuare a fare, da adulti...permettere alle nostre passioni di continuare a formarsi, ingrandirsi, accendersi, esprimersi...lasciarci alle nostre occupazioni preferite di scoperta, esplorazione, sperimentazione,  di esperienza più consapevole...lasciarci il modo di ritornare quei bambini, dopo le lunghe ore di un lavoro che stanca, dopo le giornate difficili, dentro un mondo che ci vuole sonnambuli e burattini senza fili...prima che un bambino qualunque, in un giorno qualunque, ci guardi gli occhi e ci chieda

MA COME...? TI SEI DIMENTICATO TUTTO?...TI SEI DIMENTICATO CHE ERI COME ME?

Prima che, dentro a quello sguardo vuoto, la nostra anima si metta a gridare, rispondendo

S.O.S. (SAVE OUR SOULS).

Nessun commento:

Posta un commento