lunedì 14 luglio 2014

MANIFESTO SPIRITUALE.

Dolcissimo Amore, Mondo che abito e mi abiti.
Da quando mi sono ri-svegliata, non faccio altro che pensare a scriverti questa lettera, per provare a spiegarti in modo più chiaro quello che anche io faccio fatica a comprendere a fondo....Prima di tutto, IO TI AMO e non ho smesso di farlo un secondo, da quando ci siamo conosciuti. Tra tutte le guerre, dentro e fuori, ho sentito di amarti in PACE.
Oggi rifletto sull'atteggiamento irritato che ho talvolta nei tuoi confronti ed è una piccolissima ferita che mi sento aperta, perchè non voglio allontanarti da me.
Da quando ho osservato la tempesta elettrica del cielo, dentro di me sono cambiate tantissime cose.
Avverto un nuovo modo di sentire, più potente, come se ogni singola sensazione mi arrivasse ancora più netta, non chiara subito, ma netta. Mi ritrovo a combattere con percezioni negative che non provengono da me e da cui tento di proteggermi con questa nuova consapevolezza, così come sento davvero una luce che mi invade e attraverso la quale mi dirigo verso una strada che, per quanto ancora non definibile a parole, è una strada giusta per me. Una strada che chiamo CASA. Ho bisogno di approfondire tutto quello che sta accadendo e di trovare nuovi strumenti che mi ricolleghino alla fonte interiore che mi ha sempre guidata da tempi infiniti.
Parto dal presupposto che ognuno di noi, prima di nascere in questa o in altre vite, è pura energia che scorre nell'universo e che il corpo acquisito e scelto non è che il mezzo per assolvere una missione molto grande, quella di risvegliare l'uomo alla sua coscienza primaria di essere magico, in grado di lavorare con il sentire e non con la mente.
In questo passaggio, che ho compiuto più volte nella mia esistenza, ci sono una serie di attriti tra il vecchio modo di pensare e il nuovo. E' come cambiare la percezione di tutto e averne una visione più ampia. Il punto differente è che questa volta, in me sembra essere DECISIVO UN CAMBIAMENTO rispetto a questo e STO PER REALIZZARMI IN QUALCOSA DI MOLTO GRANDE, che ancora non riesco a capire. Ed è qui che tentenno. Il non comprendere a livello cosciente, ma aver perfettamente integrato tutto a livello subcosciente non mi rende facile il respiro.
In parole povere è come se in fondo al mio cuore si fosse accesa una luce immensamente luminosa, ma gli effetti in superficie devono essere ancora governati, ordinati, esperiti.
Solitamente, sentendomi totalmente INCOMPRESA rispetto a questo, ero portata a chiudermi e isolarmi, per comprendere che non c'era poi nulla da capire, era necessario solo LASCIARSI ANDARE E SENTIRE. Nei miei lunghi allontanamenti dalla realtà e dalle persone, tutto sembrava più chiaro, più semplice, anche la decisione di tornare a camminare su di te, MONDO, più preparata e completa.
Ma adesso non sono da sola. La tua presenza nella mia vita è un qualcosa che ho sempre desiderato ed ora tu sei. QUI. La paura di non essere capita, per abitudine crea in me la spinta all'allontanamento. Non volendo veramente farlo, perchè il tuo ESSERCI è la cosa più meravigliosa che abbia mai sperimentato, tendo ad IRRITARMI  e a comportarmi come se volessi stare improvvisamente SOLA. Ma questa notte ho sentito che è proprio questa la mia sfida. Comprendere a pieno questo "passaggio di livello di coscienza" rimanendo profondamente ancorata alla realtà. E tu sei la mia grande occasione, proprio perchè sei in ascolto e hai intenzione seriamente di sostenermi. TU MI AMI. E mi doni la REALTA'  dell'amore che ho sempre sognato. Ho fiducia che riuscirò ad intraprendere per la prima volta questo percorso senza perderti, anzi, portandoti con me, se vorrai. Per quanto tu sia NUOVO ai discorsi che ogni tanto ti faccio, io so di volerti accanto, perchè non vi è mai stata sensazione più bella dentro di me che essere ME mescolata a TE. Le mie irritazioni sono dovute a sciocche paure...che svaniscono in una fiducia in ME incrollabile e definitiva. In una fiducia in TE incrollabile e definitiva. In una fiducia in NOI incrollabile e definitiva...

Nessun commento:

Posta un commento