venerdì 3 maggio 2013

IL DOLORE DI UN ALBERO.

Quando affondo le mie radici in mezzo i boschi, il mio tronco riposa senza bisogno di fermarsi nella notte, i mille occhi sui miei rami sognano senza dormire. Quando mi torna ad invadere la città non c'è pace nel mio sonno e resto sempre tristemente sveglia. Ed è un essere sveglia che mi stanca.

1 commento:

  1. molto bello! ti segnalo,se nn lo conosci,"3 cavalli"di erri de luca.in partic.le pp.18-19 e 22-23(se nn ricordo male)sono pagine intense proprio sull'albero

    RispondiElimina