lunedì 6 maggio 2013

I GUERRIERI SANNO RIABILITARE IL PROPRIO CUORE.

Mi piacerebbe che ognuno di voi prendesse coscienza di quanto sia speciale.
E di quanto questa specialità possa essere utile agli altri.
Non sempre è facile guardarsi allo specchio. Nel desiderio di riconoscersi veri fino in fondo, si raggiungono luoghi inconsci pieni di polvere, densi di nebbia, animalità e buio.
Sì. Talvolta è spaventevole. Terrificante. E ci vuole coraggio, il coraggio di scavare, il coraggio di scoprire, il coraggio di spogliarsi e, se necessario, ferirsi.
Eppure, questo vuol dire conoscersi e determinare nel momento presente che tutto il dolore e il buio che abbiamo trovato nelle nostre cantine nascoste può essere illuminato in un istante, rendendoci consapevolmente nuovi e meravigliosi. Umani.
Quando nasciamo, siamo tele neutre.
E' nell'incontro con la vita che ci coloriamo e fioriamo come giardini.
Alcuni di noi scelgono di attaccarsi al passato e rimanere in bianco e nero anche nel presente, perdendo per strada la speranza, rifiutandosi di credere che tutto può cambiare.
Altri scelgono di affrontarsi e piangere, per creare dalle lacrime, un arcobaleno.
E scelgono di vedere nell'ombra che li avvolge, un puntino luminoso: fanno un pò di passi a ritroso, poi escono dalle loro stanze buie e con tenacia ritrovano un fiume che scorre, un destino scelto e magico che desiderano fortemente. Lo camminano, anche se sanno che potrebbe piovere e il fango rallenterà il passo, facilitando scivoloni e conseguenti sbucciature. Ma pongono come nuova causa alla loro vita quella di stare bene, di essere fedeli a loro stessi e alla loro capacità di essere felici, qualunque cosa accada.
Sono i veri guerrieri. Dopo il dolore del passato, combattono per essere da qui, ora, per sempre, nuovi e vivi. Così facendo, riabilitano il proprio cuore, senza giudicarsi, perdonandosi. E per questo, riescono a comprendere gli altri e i loro errori, amandoli per quello che sono adesso e non aggredendoli per ciò che sono stati. E riabilitano gli altri nel proprio cuore.
Sono coloro che sanno riconoscere i loro chiaro scuri e non nasconderli. Sono coloro che sanno che nessuno può essere sola luce, perchè la sole luce abbaglia e non consente davvero di vedere. Sono coloro che trasformano ciò che sarebbe un veleno, in una medicina: è questo che li rende speciali, anche se vengono da luoghi oscuri.
Riabilitatevi al vostro cuore.
Questa è la specialità più utile che vi auguro di saper padroneggiare.
Trasformate. 
Per voi.
Per gli altri.




2 commenti:

  1. Grazie!
    Speciale.
    Coraggioso.
    Luminoso.
    Siamo parte di questo prezioso viaggio,
    infaticabili ricercatori di senso...
    Grazie!

    RispondiElimina