mercoledì 3 aprile 2013

VITE PASSATE.

A te
Benzina del mio Senso
Sesto.
Provocatore
del mio Istinto
Primo.
Catapulta
a lanciare Luce
nel mio Occhio
Terzo
Traghettatore 
del mio corpo
Sveglio e Selvaggio
a nessun altro
Secondo.
Al riparo
dal Rumore
ti avverto
Memoria tra gli Alberi
e in un abbraccio
di Rami,
nel nostro Notturno Silenzio
ti proteggo dal Vento
e dall'usura del Tempo
incidendo sul tuo petto
il mio Grazie Secolare.



Nessun commento:

Posta un commento