martedì 19 marzo 2013


Fiumana. 

Voltarmi appena.
Questo devo fare.
Perché in questa nostra dipartita
Tu non dimentichi
Il rossore della mia guancia.
Ho sciolto le lacrime nei capelli
Fluisce come fiume
Il mio dolore.
Senza dire nulla
Qualcosa di me
Precipita nelle viscere della tua terra
Fino ad annodarti stretto il cuore
Alle mie radici.
Senza preavviso
Qualcosa di te
Risale a nuvola sulla mia superficie
Fino a confondere i miei piedi
Sulla nuova strada.
Voltarmi appena
Questo solo posso fare
Perché in questo mio scappare
Tu sappia
Il rossore della mia guancia.

Nessun commento:

Posta un commento